26 maggio 2022 – È stato un 2021 non facile, segnato dal secondo anno di pandemia, ma che Commercianti Indipendenti Associati archivia ancora una volta con il segno più: vendite al dettaglio per 2,54 miliardi inclusi i “concept” (+1,26% a rete omogenea, +10% in assoluto) e vendite della cooperativa ai soci che crescono da 1.490 a 1.634 milioni. Il delta incrementale delle vendite dal 2015 al 2021 è stato di oltre il 60%. Il patri­monio netto ha superato gli 811 milioni di euro, di cui 110,2 milioni come capitale sociale, mentre il valore aggiunto (inclusi 13,2 milioni di imposte e tasse e 27 milioni di remunerazione del personale) è stato di oltre 131,5 milioni di euro.

I dati sono stati presentati all’assemblea dei soci, che si è svolta giovedì 26 maggio a Cesena Fiera alla presenza dell’Ad CIA-Conad Luca Panzavolta, del presidente Maurizio Pelliconi, del Sindaco di Cesena Enzo Lattuca, del presidente della Regione Stefano Bonaccini, del direttore IPSOS Enzo Risso, dell’Ad e Dg Conad Francesco Pugliese e del presidente nazionale di Conad Valter Geri.

«I risultati che presentiamo — dichiara l’ad di CIA-Conad Luca Panzavolta — sono ancor più significativi se si considera che il 2021 si è caratterizzato a livello nazionale per un mercato in leggera decrescita e un andamento della Gdo positivo a rete corrente, ma negativo a parità di negozi rispetto all’anno precedente. Dopo la pandemia, purtroppo, ci troviamo di fronte a una sorta di tempesta perfetta, fra guerra, aumento dei costi dell’energia e delle materie prime. In questa fase riteniamo primario difendere il potere d’acquisto delle famiglie, in particolare attraverso il prodotto a marchio e le nostre politiche continuative di prezzi bassi e fissi, ma l’inflazione alimentare sta erodendo margini e volumi. Il nostro obiettivo è portare la rete a superare i 3 miliardi di euro di fatturato entro il 2025. La nuova sede a Forlì fa parte di questo piano di sviluppo: contiamo di terminare i lavori entro l’estate e inaugurare gli uffici entro la fine del 2022».

LA RETE VENDITA – Commercianti Indipendenti Associati è una delle cinque cooperative che compongono il sistema nazionale Conad. La fotografia al 31/12/2021 ritrae una mappa di 277 punti vendita e 78 “concept store”: 26 bar e ristoranti “Con Sapore”, 21 parafarmacie, 6 distributori di carburante, 17 petstore e 8 negozi di ottica. La quota di mercato di CIA nel suo territorio di riferimento è del 9,34% (38% in Romagna e Marche). Il territorio della rete CIA si estende dalla Romagna (Forlì-Cesena, dove tuttora sono la sede legale, gli uffici, una parte importante dei magazzini; Ravenna e Rimini) a San Marino alle Marche settentrionali (Pesaro-Urbino e Ancona in parte); comprende il Veneto (Padova, Rovigo, Venezia, Belluno, Treviso, alle quali si aggiunge lo Spazio Conad di Bussolengo-VR), il Friuli Venezia Giulia (Trieste, Gorizia, Udine e Pordenone) e parte della Lombardia, dove è presente a Milano (città e provincia), oltre che in alcuni comuni come Curno (BG) e Merate (LC).

I DATI SULL’OCCUPAZIONE – Nel complesso lavorano in negozi, cooperativa e società del sistema più di 11mila persone (+2%). Si conferma la netta prevalenza di contratti a tempo indeterminato (oltre il 90%) e di forza lavoro femminile (circa i due terzi). Grande attenzione è stata data alla formazione, con una stima di circa 12.500 ore/uomo erogate nel 2021. La carenza di personale formato è uno dei principali problemi evidenziati dai soci. Per venire incontro a questa situazione CIA-Conad ha lanciato il progetto “Scuola dei Mestieri”, attraverso cui nel 2022 formerà circa un centinaio di potenziali nuovi addetti per i reparti pescheria, banco salumi latticini/gastronomia e macelleria, per rispondere al fabbisogno espresso dalla rete in questi settori freschi serviti. 

LO SVILUPPO E LA LOGISTICA – Le nuove aperture di punti vendita nel 2021 sono state 4: Marotta (PU), San Mauro Pascoli (FC), Tavagnacco (UD) e Lugo (RA). A queste vanno aggiunte le inaugurazioni di 4 pet store e 32 ristrutturazioni totali e parziali. Nel corso del 2021 CIA-Conad ha ulteriormente efficientato la propria rete logistica e sono entrati in piena operatività i secondi 10.000 mq del magazzino generi vari di Forlì, che ha raggiunto i 50.000 mq complessivi e può ospitare circa 7.500 referenze. In totale sono 8 i magazzini della cooperativa, per un totale di oltre 139mila metri quadri.

CONAD CARD E PRODOTTO A MARCHIO – Nel 2021 è cresciu­to ulteriormente il numero di Carta Insieme più Conad Card utilizzate dai clienti, ora a quota 164mila nel territorio CIA (+7,4%) per un totale di quasi 423 milioni di euro di spe­se. Molto diffusa anche la Prepagata Conad (203mila pezzi). Ai cardisti è riservata l’iniziativa “Sanità più veloce”, ora integrata da una nuova convenzione con la Rete ComeTe. Il prodotto a marchio Conad vale il 36% degli acquisti da parte dei clienti, con punte del 47% nel canale City.