Milano, marzo 2019 – Si è svolta nelle scorse settimane la settima edizione di Information Technology Forum, l’evento che mette a confronto la più grande Community Tecnologica composta dai CIO, CDO e IT, Data e Digital Leader provenienti dai mondi Life Science, Energy, Retail, Finance e Manifatturiero.

L’appuntamento si è confermato come una occasione per approfondire le tematiche relative alla Digital Transformation, in particolare in materia di Sicurezza, Integrazione e Governo della Data Company.

I prestigiosi relatori, provenienti dalle aziende leader di mercato soprattutto in ambito Finance, Energy, Life Science, Retail  e Industry, si sono alternati sul palco per affrontare i temi più attuali in materia di innovazione tecnologica, come IoT, AI, architetture IT, Machine Learning, Data Scientist, ChatBox per citarne alcuni: la tecnologia sta assumendo un ruolo ormai fondamentale e in continua evoluzione e viene applicata, attraverso diversi strumenti, non solo nel business, ma nella quotidianità di ognuno di noi in ogni ambito.

I Player della Digital Transformation stanno realizzando soluzioni volte all’aumento della performance, alla valorizzazione dell’esperienza di acquisto, alla razionalizzazione dei processi, tutto ciò prestando una grande attenzione al ROI.

Tutti concordi sull’affermare che l’elemento umano è insostituibile: infatti, l’intelligenza cognitiva è estremamente più ampia di quella artificiale, che diventa quindi complementare. Senza dimenticare il ruolo fondamentale giocato dall’emotività, la capacità – esclusivamente degli essere umani – di provare emozioni. Secondo gli esperti, non si perderanno posti di lavoro (a livello di quantità) ma verranno richiesti nuovi ruoli, sempre più tecnici e specifici. Inoltre, le nuove tecnologie occupano un ruolo oltremodo strategico: liberano il tempo a disposizione delle persone, che così lo possono dedicare ad altro. L’AI viene definita come la più grande capacità di problem solving che l’umanità abbia mai avuto. Alcuni relatori auspicano che i Data Scientist vengano distribuiti in tutte le funzioni aziendali per portare innovazione al business.

Un occhio di riguardo, come sempre, al ruolo determinante delle Startup e dell’open innovation: emerge dagli interventi in aula che le linee guida siano di cercare di creare dei nuclei che portino a lanciare delle startup interne. Si rende inoltre necessario creare delle business unit innovative per avere internamente le competenze di una startup.

E’ necessario accettare e seguire i cambiamenti per non rischiare di dover cessare la propria attività: la digital transformation ha uniformato le business unit così come le culture, non è più possibile farne a meno.

Per la prima volta quest’anno Information Technology Forum si è sviluppato su due giornate, inserendo una Sessione Invitation Only – vero e proprio momento esclusivo per condividere con i Top Leader dei settori gli insight più disruptive in tema di Security, Nuovi Cyberthreats, Fake News e Cybercrime – ad anticipare la Main Conference del secondo giorno.

Information Technology Forum, che in sette edizioni ha coinvolto più di 430 Speaker, oltre 2800 partecipanti e oltre 150 Sponsor, da l’appuntamento a marzo 2020.

Per aggiornamenti sulla prossima edizione consultare il sito: https://www.informationtechnologyforum.it